Palmares IV edizione – AFF 2019

QUARTA EDIZIONE - ROMA 2019

PALMARES AQUA FILM FESTIVAL – QUARTA EDIZIONE – 2019


Premio Sorella Aqua Miglior Corto
“A piscina de Caique”  di Raphael Gustavo Da Silva (BRASILE – PORTOGALLO – 15’)
Motivazione:
Per aver narrato l’ambiente esterno e l’ambiente interiore mediante una piccola, grande storia di amicizia e di educazione familiare. Per la forza dei dialoghi semplici ed efficaci che contribuiscono, tra dramma e divertimento, al racconto di una giornata qualunque.

Premio “Sorella Aqua” Miglior Cortino
“Una favola per la natura” di di Stefano De Felici (ITALIA – 1’50”)
Motivazione:
Per averci mostrato mediante una bella fiaba che un altro mondo è possibile. Per la dolcezza delle immagini che raccontano con intuito e leggerezza l’ambiente da salvaguardare e in cui vivono spensierati tutti i suoi abitanti.

Menzione speciale “AQUA & AMBIENTE” 
“Di chi è la terra?” di Daniela Giordano (ITALIA – 15’)
Motivazione:
Per aver narrato con grande lucidità la cultura del consumismo e del profitto, travestita da interessi green e politicamente corretti. Per aver provato a tracciare una direzione con l’ausilio di immagini divertenti e irriverenti, sapientemente ancorate alla contemporaneità.

Menzione Speciale “AQUA & ISOLA” ex-aequo
“Weather Report” Di Paul Murphy (IRLANDA – 5’)
Motivazione:
Per aver raccontato attraverso una sapiente regia la storia vera di un guardiano del faro, sottolineando con un’ottima fotografia il contesto esterno e la vita quotidiana, con lo sguardo puntato sul mare d’Irlanda alla vigilia dello sbarco in Normandia.

“L’isola delle tartarughe” di Monica Francesca Blasi (ITALIA – 3’)
Motivazione:
Per aver mostrato i padroni del mare delle Isole Eolie tra bellezza e difficoltà, sottolineando attraverso un buon mix di cronaca e poesia la vita delle tartarughe marine sotto l’occhio attento dei vulcani.

Menzione speciale “AQUA & ANIMATION”
“La Tierra en mis manos” di Nicolàs Conte (ARGENTINA – 4’30”)
Motivazione:
Per la semplicità con cui affronta il tema degli sprechi d’acqua e per l’utilizzo di una animazione che, mediante colori e movimenti ragionati, ci porta sulla strada di un consumo sostenibile delle risorse.

Menzione speciale AQUA&THRILLER
“Hiperion” di Rubén Jiménez Sanz (SPAGNA – 17 minuti)
Motivazione:
Per aver realizzato un thriller irriverente che pur riservando momenti di suspense, regala anche qualche attimo di ilarità in mare aperto.

AQUA STUDENTS
“NO CIG BUTTUS” (3 MINUTI)  di Istituto Superiore Galilei (Mirandola) (ITALIA 2017)
Motivazione:
Per aver realizzato un film breve in cui l’animazione non è rappresentata da effetti speciali ma da un uso consapevole della scrittura per immagini.